LibEreria

Ultima chiamata, per le Arti, alla Rivoluzione.

LibEreria

Ultima chiamata, per le Arti, alla Rivoluzione.

Adriana Bertani

«Scrivo per dare corpo ai miei pensieri, per vederli vivere,perché esistano, perché io li possa vedere come scritti da un “altrove ” che mi racconta chi sono e “chi” è il mondo.

Ma poi c’è la parte “ludica”, ma anche la più impegnata: il lavoro. Il lavoro della bambina che assembla i mattoncini Lego e come quello dello scultore che tira fuori un angelo da un sasso; il lavoro costruttivo di un po’ di bellezza.

Quando vedo una foglia rotolare sulla strada (a volte) ho voglia di scrivere la sua storia; la nostra storia, il nostro respiro insieme. In fondo è tutto qui.

La cosa certa è che non scrivo per “dire” ma per “sapere”; sapere quello che sta dietro alle parole e nelle pause, perché penso che la poesia sia lì: tra una parola e l’altra. Ed io, è lì che lavoro.

In fine preferisco scrivere che fare altro forse perché “lì” sono a casa ma le mie parole vengono dal mondo e a volte, nel mondo ritornano, sono il mio mezzo per essere qui e altrove.»

Design by Lidio Maresca, on WordPress platform, with Sydney theme. Released in 2022.